ECCELLENZA / La nuova capolista Stresa condanna l'Orizzonti alla seconda sconfitta

03 Dicembre 2017
Author :  

Il tecnico Peritore ammette la superiorità dell'avversario: «Vittoria meritata, la differenza l'ha fatta la solidità difensiva dei padroni di casa»

Mancanza di cattiveria, soprattutto nella ripresa, e solidità avversaria, soprattutto in fase difensiva: sono questi i motivi della sconfitta della Prima Squadra in casa dello Stresa secondo il tecnico Pierluca Peritore. Quello contro la nuova capolista del girone, in attesa dei recuperi di Lg Trino e Città di Baveno, è la seconda sconfitta stagionale, dopo il pesante 7-2 contro il Città di Baveno.

«Nel secondo tempo siamo stati più padroni del campo rispetto ai nostri avversari, ma abbiamo tirato troppo poco in porta: è la seconda sconfitta fino a questo momento, in questa stagione siamo soliti pareggiare spesso, ma questa volta devo ammettere che la sconfitta è meritata. Oggi abbiamo fatto molta faticare a trovare il gol unita a un po' di sfortuna quando, in occasione della seconda rete subita, il nostro portiere si è infortunato. Un suo errore, l'errore di un estremo difensore che fino a oggi si è sempre comportato bene...purtroppo a questi livelli si paga molto caro».

Lo Stresa riesce a mettere due gol di distanza già nella prima parte della gara, con le reti di Tuveri e Faraci rispettivamente al 18' e al 24': l'occasione più ghiotta per l'Orizzonti si registra nel finale, quando una splendida combinazione fra Paladino e Cirillo lancia quest'ultimo verso l'area avversaria, ma il recupero in scivolata del terzino Shaqja impedisce all'attaccante di concludere a rete.

«La mia squadra ha costruito poche palle gol in una gara in cui, in generale, non ha vinto lo spettacolo: abbiamo trovato di fronte a noi una difesa solida e schierata, i centrali borromaici hanno davvero fatto la differenza: anche quando abbiamo provato a entrare con più costanza nella loro area, i difensori riuscivano sistematicamente ad anticipare i miei ragazzi. Credo che la chiave di lettura sia proprio la loro superiorità in difesa».

Lo Stresa cala il tris quando ormai la gara è chiusa, sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Frascoia e finalizzato da Agnesina. 

"Onore all'avversario", quindi, come ha sottolineato Peritore, ma adesso «dobbiamo rimboccarci le maniche perché ci aspetta una settimana molto intensa: prima l'impegno nella semifinale di Coppa Italia contro il Città di Baveno e poi la gara casalinga in campionato contro La Biellese».

Niente male come programma.

 

STRESA-ORIZZONTI UTD 3-0
MARCATORI: 18’pt Tuveri, 24’pt Faraci, 41’st Agnesina
STRESA (4-4-2): Barantani; Finetti (39’ st Tasin ng), Riccio, Agnesina, Shaqja; Tuveri (44’ st Gitteh), Frascoia, Gilio, Telesca (47’ st Salviato); Bernabino, Faraci (20’ st Lionello). A disp. Rossetto, Scalabrini, Brugnera. All. Galeazzi.
ORIZZONTI UNITED (4-4-2): Cerrutti; Benincasa (17’ st Corinaldesi), Bigotti, Carini, Modena; Beretta, Giordano (33’ st Greco), Mhaila, Gnisci (17’ st Patti); Paladino (17’ st Germano), Cirillo (43’ st Tirelli). A disp. Lanza, Pellone. All. Peritore.
ARBITRO: Castellano di Nichelino 6.
NOTE: Ammoniti:Telesca, Bigotti. Recupero: 1 ’pt, 5’st. Calci d’Angolo: 6-3 per l’Orizzonti United Spettatori: 100 circa.

 

 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

A.S.D. Orizzonti United

Sede di Cigliano

Via Moncrivello 17 bis
13043 Cigliano (VC)
Tel/Fax 0161 423024
segreteria@orizzontiutd.it 

 

Cookie Policy - Privacy Policy

Seguici su Facebook

Seguici su Youtube